Ex-Alunni

3.  Tappa del  

"Il cammino di vita di M. Sofia e il nostro "

 

lavoretto Santa Madre a  JoignyLavoretto  a mano di Santa Maddalena Sofia a Joigny

 

 La spiritualità del cuore  (Aprile – Maggio)

 

Dal volto al cuore

Dall’agire all’essere: la vita interiore

  • Apostolica … cioè “essenzialmente fondata sull’orazione e la vita interiore”
  • Contemplativa … attingendo nel Cuore di Gesù la capacità di amare come lui: un amore senza difese … un amore incarnato: affettivo ed efficace
  • Un unico movimento: “contemplativa”
  • Attingere per donare: conoscere e far conoscere – amare e far Amare

Entrare nel Cuore, gli stessi sentimenti: unione e conformità

  • Entrare - dimorare – attingere: i verbi della mistica di M. Sofia
  • Perdersi – consumarsi – comunicare: i verbi dell’ascesi
  • Educare – amare – dialogare: i verbi della missione

La spiritualità del Sacro Cuore - le espressioni tipiche di M.Sofia:

  • Unione e conformità
  • Docilità allo Spirito: “se mi fosse concessa un’altra vita, vorrei viverla tutta nella fedeltà allo Spirito”
  • Adorazione e comunione/comunità
  • Per una sola anima … in capo al mondo
  • Riparare: non solo, né soprattutto cercare di colmare quello che manca di riconoscimento, onore, lode, amore, ma, nel senso pieno della parola, “ricostruire” - ricostruire la persona, la famiglia, la società … perché la gloria di Dio è l’umanità che cresce (gloria Dei vivens homo)

v  Contemplattiva”: la grande unità di vita di M. Sofia! Le chiedo di prendermi per mano e di aiutarmi a guardare i verbi della mia vita: come un giorno S. Bernardo, mi chiedo “Ad quid venisti?” Perché sei venuto/a?, Che cerchi? Chi cerchi? - Lungo tutti questi anni perché, per chi ho lavorato? Come ho svolto la mia professione o lavoro? Come sono andata superando il dualismo lavoro – preghiera? Come e dove la mia vita ha trovato unità?

v  I verbi di M. Sofia … E i miei? – Quali atteggiamenti prevalgono nella mia preghiera? - nella crescita spirituale? -   nelle attività di lavoro? - nelle attività sociali?

v  Il carisma per il quale M. Sofia ha saputo soffrire a lungo in silenzio pur di non attenuarne la forza e la vitalità – Mi metto davanti a Gesù e mi lascio guardare da lui … Cosa mi dice della mia unione al suo Cuore? In che misura mi vede conforme al suo dono di sé? Come mi lascio guidare dal suo Spirito? dove attingo la forza per andare avanti? – l’interesse, la passione per la crescita e la dignità di ogni persona?

v  Guardo avanti e vedo la via che mi sta innanzi. Chiedo a Santa M. Sofia di percorrerla insieme a lei … La ringrazio della sua lunga vita e della mia, della strada che mi ha tracciato e di quella che mi fa intravvedere, e Le dico ……

 

link per approfondimenti sulla Spiritualità del Cuore :
 
  -   qui su questo sito, alla voce Chi Siamo, sezione: Carisma e spiritualità:
   "La spiritualità del Sacro Cuore"
 
          
 
 Buon proseguimento del cammino...
 
verso il convegno a Roma Villa lante
 
22- 24 maggio 2015.
 
 

      logo piccolo      SOPHIE´S LEGACY, A GIFT FOR THE WORLD

                L´HÉRITAGE DE SOPHIE, UN CADEAU POUR LE MONDE

                      LA HERENCIA DE SOFÍA, UN REGALO PARA EL MUNDO          

     L’EREDITÀ DI SOFIA, UN DONO PER IL MONDO

 

 

Colima, au Messico Marzo 2015


Care Religiose del Sacro Cuore di Gesù,Con i saluti dl Massico , vorrei presentarmi. Sono Marisa Moreno de Malcher, Presidente dell’ l’AMASC – Associazione mondiale degli Ex alunni del Sacro Cuore. La nostra associazione è stata fondata più di 50 anni fa e noi ci auguriamo di continuare ancora per molti anni. Per realizzare questo abbiamo bisogno di giovani, che escono dalle nostre scuole e che hanno ricevuto ed ereditato durante i loro anni di formazione la spiritualità di Santa Maddalena Sofia


Per raggiungere il maggior numero di giovani, che non hanno coscienza che esiste un’Associazione mondiale che ci unisce nelle nostre radici e nel nostro impegno, lavoreremo con l’appoggio dello Stuart Centre a Washington. Si tratta di un progetto della Provincia degli Stati Uniti e del Canada, diretto da Imma De Stefanis,RSCJ, che ha progettato per l’AMASC un’inchiesta per raggiungere il maggior numero possibile di ex alunni del Sacro Cuore e invitarli a rispondere prima dell’ 8 aprile.  L’appoggio che chiedo alla vostra Provincia è d’inviare questa inchiesta alle persone responsabili dei giovani per poter raggiungere quanti più gruppi possibile, e di pubblicare il link sul vostro sito:

https://www.surveymonkey.com/r/AMASC_SH_Alum_ENGLISH

https://www.surveymonkey.com/r/AMASC_SC_Exalum_ESPANOL

https://www.surveymonkey.com/r/AMASC_SC_AncienElev_FRANCAIS


Il Centro Stuart analizzerà i risultati, che vi invieremo con molto piacere. Come vedrete, nell’inchiesta, uno degli obiettivi è di pianificare un incontro internazionale di giovani nel 2016 e così continuare ad approfondire ed apprezzare il patrimonio di Maddalena Sofia. Io vi terrò al corrente di questo progetto e per favore fatemi sapere se avere commenti o suggerimenti. Grazie fin da ora.

Ricevete un abbraccio affetuoso in questo tempo di Quaresima,


Marisa Moreno Malcher

Presidente dell’AMASC 2014-2018

 

AMASC – Associazione Mondiale degli Ex alunni del Sacro Cuore
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Website: http://www.amasc-sacrecoeur.org/

 

 

Celebriamo il   150° anniversario

della morte di

Santa Maddalena Sofia Barat 

1865 - 2015 

 

            Il cammino di vita                        S. Madd. Sofia  -  statua a Malta

di S.Maddalena Sofia e il nostro

 

2. Tappa: La fecondità   (Febbraio- Marzo) 

 

vedi la proposta della secona tappa nella pagina della sezione:Amici del Sacro Cuore

puoi rileggere alla Voce CHI SIAMO , sezione Carisma e  spiritualità
     l'articolo:  "Il Cuore di Cristo nella spiritualità di Santa Maddalena Sofia 
     Barat"
 
 -  cfr. articolo in pdf di J. de Charry rscj su:   M. Sofia Mistica ed educatrice  
       della prima tappa in  pagina Ex alunni
 

Buon proseguimento del cammino...

 

Celebriamo il   150° anniversario

della morte di

Santa Maddalena Sofia Barat

 

1865 - 2015

 

stendardo ridotto

 

(Cammino proposto a tutti i laici della nostra famiglia del Sacro Cuore: ex alunne/i, associati, amici di Sorella Josefa, collaboratori vari e dipendenti, giovani)

 

Il cammino di vita di M. Sofia e il nostro

 

1. Tappa: Gli inizi (Dicembre- Gennaio

 

vedi la proposta del cammino e  della prima tappa nella pagina della sezione:Amici del Sacro Cuore

cfr. articolo in pdf di J. de Charry rscj su:   M. Sofia Mistica ed educatrice 

 

Buon cammino....

 

 

 

 

Gioiosa ed entusiasta testimonianza
di un’ex alunna di Catania:
 

“Educare i giovani”

 

   “Ciao,Lilli!” la voce di un’adolescente mi accoglie all’ingresso dell’Oratorio di Aciplatani. Che bello avere a che fare con i giovani, con la loro freschezza e sensibilità! Sono loro che afferrano al volo i significati profondi, sono loro che in quest’epoca tanto confusa e troppo incalzante nei suoi messaggi contraddittori sentono più degli adulti la voglia di scoprire l’Amore di Gesù.Ho lavorato 36 anni come docente nella scuola superiore e dopo una pausa riprendo il mio compito di educatore in una frazione difficile, complessa ma tanto bisognosa di tutto. Un giorno di tanti anni fa ad Acicastello entrai dal fotografo di allora per rinnovare la carta di identità e mi sentii apostrofare da una piccola donna con grandi occhi azzurri che non avevo mai visto in vita mia.”I ragazzi oggi hanno tanto bisogno di aiuto perché la società li confonde; io vengo da Gerusalemme e porto messaggi per tutti”.

   Come faceva a sapere del mio ruolo di docente?A questa domanda non ho mai trovato una risposta umana ma forse…questo messaggero inaspettato era un dono di Dio. Tante volte ho ripensato a queste parole nel corso della mia carriera scolastica e mi sono servite a rivedere i miei metodi e gli scopi da perseguire lungo il cammino. Ho chiesto spesso in preghiera la forza di aiutarli nel modo giusto,di trovare la strada del loro cuore in mezzo a mille tragedie,richieste, proteste e anche ribellioni. Contrariamente ad altri sono fermamente convinta che se qualcosa non quadra negli adolescenti siamo noi adulti che dobbiamo riflettere, interrogarci per capire dove e cosa abbiamo sbagliato. Di una cosa sono sicura che, tranne qualche caso isolato, è sempre bello incontrarli, abbracciarli, ascoltarli ancora una volta raccontare le loro storie, il lavoro, la famiglia, i figli, i dolori e le delusioni.

S. Madda. Sofia Monterrico

 

Viviamo in una società in cui abbiamo perso il gusto del comunicare, di apprezzare il dono della confidenza che l’altro ci concede parchè si fida, del rispetto silenzioso dei segreti sofferti senza poterli condividere con nessuno e magari del riuscire a trovare qualche parola giusta, illuminante nell’affrontare l’ostacolo.

   Oggi riscopro con grande gioia il ruolo che la fondatrice del Sacro Cuore, il collegio in cui sono stata cresciuta, indicava :”ascoltare con attenzione umile e amorevole” le alunne, renderle felici, non imporre un regolamento ma indurle a scoprirlo nella libertà.

                                                                M.A.Durante

 

 

 

CONSIGLIO NAZIONALE  dell'UNIEASC

 
   
Stendardo Mater            Dal 17 al 19  ottobre 2014  il Consiglio nazionale dell'UNIEASC ( Unione Italiana Ex alunen Sacro Cuore) si è riunito  Roma presso la casa di Trinità dei Monti per condividere, nella gioia di ritroversi insieme,  le attività svolte  durante l'anno scorso e  per delineare le prospettive per il prossimo anno e per  il futuro.
      Antonella Orlando, rscj , assistente nazionale, ha introdotto la riunione con un momento di preghiera e nel corso delle sedute del consiglio ha poi illustrato  " Il cammino di Sofia e il nostro",  percorso che  madri della Provincia Italiana inizieranno il 21  novembre 2014 per le celebrazioni del 150° anniversario della morte di Santa Maddalena Sofia Barat, Fondatrice  della Società del Sacro Cuore.  
       A maggio del prossimo anno le celebrazioni si concluderanno a Roma con un convegno Sui passi di Sofia.  Siamo anche noi invitate con tutti: ex alunne, assosiati o laici amici vari della famiglia del Sacro Cuore  a percorrerlo anche noi  per conoscerla meglio, gustare la preziosa  eredità lasciataci da lei e viverla nella nostra vita. 
      Le tre giornate   sono state segnate  oltre che dalla condivisione tra di noi  anche:  
- dall'incontro con i Frères e le soeurs, durante il  quale abbiamo conosciuto meglio la Storia e il  carisma delle Fraternità Monastiche di Gerusalemme,
-  dalla possibilità di visitare il convento abitato, ristrutturato e sostenuto per tanti anni dalle nostre Madri,
- dalla visita privata  a Villa Medici.
      Non è mancato un forte momento formativo guidato dal Pere Jeanne Marie presbitero  capepllano della Fraternita monastica ed ex parroco a Lourdes.Paolo VI I suoi due interventi  molto interessanti e ricchi ci hanno aiutato a conoscere meglio Papa Montini  o  Paolo VI  che, proprio  l'indomani, il 19 ottobre a Piazza San Pietro,  veniva proclamato beato da Papa Francesco. Cosicchè anche se non presenti fisicamente in Piazza  San Pietro siamo stati uniti a tutto il popolo di Dio ivi riunito nella più viva memoria di questo grande uomo di Dio e grati al Signore per averlo donato alla sua Chiesa.
 

Ex alunne e Pere Jeanne Marie

la pace tra di noi

ex 2 

 

 

 

 

 

 

 ex  a Trinità 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Domenica 19 la fraternità monastica, durante la Celebrazione Eucaristica, ha fatto memoria di Mater Admirabilis onorandola anche con uno stendardo  e poi con un' agape fraterna in giardino, preparata dalle famiglie degli alunni.

 

Mater al centro

  ex 3

 

 

 

 

 

 

 

 

Il priore della Fraternità  ha sottolineato che  loro, non avendo un carisma originario di educazione, nella conduzione della scuola intendono seguire la pedagogia di Santa M. Sofia Barat  definendola  " una grande santa ed una grande educatrice".  

S M. Sofia a Trinità

   Ringraziamo Anna Maria Galeotti Galli per aver organizzato questi incontri che ci hanno  dato la gioia di condividere con la fraternità monastica il "grande tesoro di Mater"  insieme alle famiglie degli attuali alunni che, pur non essendoci più le Madri a Trinità, continuamo a seguire, grazie al lavoro della preside M.Luisa Campo, ex alunna, lo spirito e la pedagogia della Santa Madre.

Grazie ancora ad Anma Maria per aver incoraggiato le associazioni ad aprire i nostri incontri anche ad altri  non necessariamente ex alunni, come per es. a Reggio Calabria e a rintracciare anche gli ex alunni più giovani come per es. a Palermo.  La Santa Madre dal cielo interceda per la sua "Piccola società", le religiose  e tutte le ex alunne/i  e per gli ancora alunni nel mondo e le loro famiglie, affinchè si realizzi  il suo sogno di vedere un gran numero di giovani tutti  orientati verso il Cuore di Cristo di cui l'Eucarestia è il più grande segno, memoria e manifestazione.

 

  ***********

Informazioni aggiuntive