"Via Lucis Ecumenica"  Cristo è risorto

                           ....  E’ stato questo il grido gioioso risuonato a Palermo, di tante donne cristiane, appartenenti a diverse confessioni, che hanno animato la celebrazione di una Via Lucis ecumenica, nella seconda domenica di Pasqua, il 12 maggio 2019, presso il sagrato della Cattedrale, posta al centro del quartiere, intorno al Cassaro, così chiamato dagli arabi (al-qasr che significa: il castello) subito dopo la conquista di Palermo nell' 803, in pratica il nucleo primitivo della città. Luogo, quindi asssai significativo per far risuonare l’annuncio della Risurrezione del Cristo nel cuore della città, cuore, oggi anche per i cattolici,  dell'ecclesialità dicoesana .

Via Lucis locandinaPercorso  Via Lucis

      

  • Perché una Via Lucis, ? forse così poco conosciuta e praticata anche all’interno della chiesa cattolica ? Dal Direttorio su pietà popolare e liturgialeggiamo infatti “ Attraverso il pio esercizio della Via lucis, i fedeli ricordano l’evento centrale della fede – la Risurrezione di Cristo – e la loro condizione di discepoli che nel Battesimo, sacramento pasquale, sono passati dalle tenebre del peccato alla luce della grazia.Infatti con la metafora del cammino, la Via lucis conduce dalla constatazione della realtà del dolore….. , alla speranza del raggiungimento della vera meta dell’uomo: la liberazione, la gioia, la pace, che sono valori essenzialmente pasquali.
  • Perché una Via Lucis Ecumenica? Perché, come ha sottolineato il Vescovo di Palermo, Mons. Corrado Lorefice, “la Pasqua ci unisce .. “ , in quanto nucleo centrale ed essenziale della fede cristiana che unisce tutti i battezzati in Cristo Gesù. E le donne del gruppo ecumenico GMP ( Giornata Mondiale di Preghiera ) cittadino ne hanno sentito tutta la forza e la bellezza ed hanno così inventato una Via Lucis Ecumenica, preparandola con amore ed entusiasmo, centrate e convergenti nell’unico ’obiettivo di far risuonare, nel cuore della città, l’Annuncio e il Kerigma cristiano, pienamente condiviso da tutte le Chiese cristiane e cuore della fede cristiana.
La celebrazione è iniziata con l’Annuncio della Resurrezione cantato in greco da un cattolico bizantino, seguito dall’accoglienza e dal saluto del Vescovo di Palermo, Mons Corrado Lorefice a tutti i presenti che ha introdotto al profondo senso della via Lucis.  La guida, subito dopo, ha così precisato il percorso della celebrazione, di cui potete leggere, sopra nelle locandine, il programma e i testi biblici meditati da ogni singola chiesa :

Siamo qui per rispondere al mandato di Gesù Risorto, rivolto alle donne nelle prime apparizioni fatte ad esse, che risuona ancora oggi nel nostro cuore e che vuole ricordare a tutti, alle donne e agli uomini di oggi, quell’annuncio che ha cambiato e cambia la storia, e in un mondo immerso in una cultura di paura, di indifferenza, di violenza, di morte, siamo tutti invitati a percorrere ‘un cammino di Luce e di Speranza’ , quello che ci indica il vero, l’unico Signore della Storia, Gesù, il Crocifisso Risorto. Questa Via Lucis vuole esser pertanto un’ accorata e intensa preghiera affinché questa luce e speranza raggiunga tutti coloro che sono nel buio , nella sofferenza, nell’oppressione, nella schiavitù procurata degli altri o da se stessi! 

Le piante fiorite vogliono indicare la Vita che vince la morte, e la varietà di esse indicano la bellezza e le diversità della natura e delle creature che, lungi dall’essere divisione, sono segno di ricchezza e di unità. Il cero pasquale è segno evidente della Luce che emana dalla Risurrezione di Cristo e la Bibbia, segno della sorgente di fede, Vita nuova e Salvezza donata dalla Parola di Dio e il passarli ad ogni stazione, da chiesa all’altra, vuole essere il segno di condivisione della comune fede nel Risorto, dell’ annuncio fatto insieme, della comunione fraterna che unisce tutti i seguaci di Cristo.” 

VIa Lucis 2via lucis 1 

 

 

 

 

 

 

Via lucis 3 VIa Lucis 4

 

 

 

 

 

 

VIa Lucis 5Via Lucis 6

 

 

 

 

 

 

via lucis 7

 

Via Lucis 7 b

 

 

 

 

 

 

via Lucis 9

via lucis 8

  

 

Via Lucis 10

 

 

 

 

 

Padre nostro finale dandoci la mano

Una celebrazione che ha veramente unito tutti: 

  • nell’ascolto dei racconti della apparizioni del Risorto alle donne e a tutti,
  • nella meditazione di questi testi evangelici,
  • nella testimonianza da parte di una donna di ogni comunità sulla vittoria della Vita sulla morte e sulla speranza di luce cristiana,
  • nella preghiera e nel canto gioioso ridondante di fede nel Risorto, conclusosi con :
  • l’Annuncio: “ Cristo e Risorto! E’ veramente Risorto!” in varie lingue, come segno di profonda comunione con tutti i popoli e del desiderio e preghiera che l’annuncio raggiunga veramente tutti …:
  • la recita del Padre Nostro, dandoci la mano e la benedizione dei pastori presenti , e il canto finale gioiso dell’Alleluja di Taizè, riempiendo così ancora una volta dell’Annuncio gioioso del Cristo Risorto, non solo il sagrato della Cattedrale. ma tutta la via Vittorio Emanuele adiacente, centro pedonale pieno di turisti.

Alla fine della celebrazione la comunità cattololica ha offerto la propria pianta alla tomba del beato padre Pino Puglisi, all’interno della cattedrale, dove anche tutte le altre comunità cristiane che avevano partecipato si sono dirette ad offrire la loro pianta, ulteriore segno di quella comunione fraterna, al di là di ogni differenza e divisione, con cui la celebrazione era stata preparata e con cui è stata pregata e realizzata .

 

    Foto finale

 

Alla fine tutti i partecipanti, entusiasti, hanno ringraziato le promotrici ed organizzatrici, anche loro molto soddisfatte, ed hanno chiesto loro che non resti un evento isolato ma che sia ripetuto ogni anno.

     Ed io, che sono stata tra queste, nel gruppo ecumenico delle donne GMP , rendo grazie e lode al Signore, chiedendo che l'autentica fede nel Cristo Risorto, cresca nelle nostre chiese e comunità e che l’Ecumenismo non sia sentito come una minaccia ma come una 

         ‘ enorme ricchezza di condivisione di fede e di salvezza!  

 

                                                                         sr. Antonella Orlando rscj

 

Commenti   

# www.rscjitalia.itcat hat 2019-09-19 15:26
Hello there, I discovered your site by the use of Google even as looking for a comparable subject,
your web site came up, it seems great. I have bookmarked it in my google bookmarks.[X-N- E-W-L-I-N-S-P-I -N-X]Hi there, simply become aware of your blog via Google,
and located that it's really informative. I am gonna be careful for brussels.
I'll be grateful for those who proceed this in future. Lots
of other people will likely be benefited out of your writing.
Cheers!

Also visit my web page ... cat hat
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive